Montblanc Summit

Con il passare degli anni il mercato degli smartwatch è riuscito bene o male a riuscire ad attirare un buon numero di consumatori. Sono davvero tanti gli orologi da polso presenti in commercio che ormai mettono a disposizione dell’utente funzionalità sempre più simili a quelle offerte da un classico smartphone. Continua la lettura di “Montblanc Summit”

Caratteristiche miniprestito bancoposta

E’ possibile che capiti di aver bisogno di un po’ di soldi per sostenere spese correnti oppure impreviste di piccola entità, potrebbe essere utile consultare il miniprestito bancoposta sul sito prestitiefinanziarie.it.

Il Mini Prestito BancoPosta è un finanziamento di modesto importo pensato da Poste Italiane e dedicato ai titolari di una Carta Postepay Evolution in corso di validità.

Il mini prestito può essere chiesto dai titolari di Carta Postepay Evolution, anche se non hanno un conto corrente BancoPosta oppure bancario.

Tale prodotto di Poste Italiane consente di scegliere liberamente fra tre classi di importo da richiedere: si parte da 1.000 euro, poi 2.000 euro fino all’ultima di 3.000 euro per un’unica durata di rimborso per le tre fasce e pari a 22 mesi.

Una volta erogato, il finanziamento viene accreditato direttamente da Poste sulla carta Postepay Evolution. Il rimborso avviene mediante addebito su Carta Postepay Evolution oppure conto corrente BancoPosta, con una cadenza mensile attraverso il pagamento di rate fisse.

Requisiti

Mini Prestito BancoPosta può essere richiesto dai titolari di Carta Postepay Evolution con un’età compresa fra i 18 e 70 anni. Per fare domanda di tale finanziamento occorre la compilazione di un modulo allo sportello postale e presentare alcuni documenti :

  • valido documento d’identità ;
  • codice fiscale;
  • documento attestante il reddito percepito.

Per i cittadini stranieri sono anche richiesti:

  • Passaporto in aggiunta a qualunque altro documento di identità già presentato;
  • Carta di soggiorno oppure permesso di soggiorno;
  • documento attestante la residenza in Italia da minimo 1 anno se si è lavoratori dipendenti oppure da almeno 36 mesi se si è lavoratori autonomi;
  • documentazione certificante lo svolgimento di un impiego da minimo 12 mesi continuativi presso il medesimo datore di lavoro.

Si tratta di un tipo di prestito alla portata quindi, di chi ha bisogno di un piccolo importo per far fronte a delle piccole spese.

Cosa fare prima di chiedere un mutuo

L’acquisto di una casa è importante, spesso per poterla comprare bisogna rivolgersi ad un istituto di credito e chiedere un mutuo, un finanziamento a medio-lungo termine che permette di compiere questo notevole passo.
Il richiedente quando vuole stipulare un contratto, deve valutare bene l’importo del finanziamento richiesto e la rata che andrà a pagare, oltre che il tasso applicato dalla banca che va a rappresentare il reale costo del finanziamento. E’ importante informarsi bene prima su come ottenere un mutuo a tasso fisso.
Il mutuo può essere a tasso fisso o variabile, in particolare, il tasso fisso viene stabilito nel contratto di mutuo e deve restare costante per l’intera durata del mutuo stesso.
Un mutuo con tasso fisso è un finanziamento che ha in previsione una rata costante per l’intera sua durata. Gran parte dei richiedenti un mutuo a tasso fisso opta per questa formula finanziaria prediligendo così una certezza, rappresentata dall’importo della rata che non subirà alcuna variazione. Se ciò rappresenta un punto di forza, può essere anche una debolezza, perchè il tasso fisso costa generalmente in più rispetto a quello variabile e non può usufruire di altre agevolazioni per oscillazioni del mercato.
Quando il mutuatario sottoscriverà il contratto, sarà già a conoscenza della durata del mutuo, dell’importo di ciascuna rata e in particolare della cifra da restituire alla banca erogatrice.
Il tasso fisso è determinato dallo spread della banca, ma anche dal parametro di riferimento, l’Irs noto pure come Eurirs. In particolare, per un mutuo di 30 anni la quotazione finita di un tasso fisso medio è pari al 5,2%.
Il tasso Irs è uno strumento usato dalle banche nella stipulazione dei contratti a tasso fisso, un provvedimento che tutela il credito degli istituti quando il costo del denaro è superiore alla rata fissata pagata dal mutuatario.

Come guadagnare online nel 2016

Per poter guadagnare on line esiste un metodo molto remunerativo che ha che fare con il livello delle tue competenze su uno specifico argomento. Infatti dopo aver creato il tuo blog potrai mettere in vendita sul web la tua esperienza attraverso la modalità delle consulenze professionali.

A tal proposito sono molti i professionisti che on line monetizzano le proprie competenze riuscendo ad arrivare a delle soglie in denaro molto interessanti. Tecnicamente possiamo affermare che per un blogger trovare nuovi clienti e quindi ricavare un introito con internet è più facile che per un professionista affermato che può contare solo sul passaparola tra ex clienti.

Nel caso in cui tu voglia creare un blog come volano per offrire consulenze professionali retribuite ti occorre seguire alcuni passaggi fondamentali che ti aiuteranno a rendere la tua pagina qualcosa di appetibile per i potenziali clienti. Per cui condensa in una sola pagina tutti i possibili vantaggi che potrebbe acquisire un cliente mostrando la tua comprovata esperienza, inserisci un form di contatto dal quale è possibile scriverti per ricevere informazioni generali, rendi i link ben visibili e cliccabili sul tuo blog e infine sfrutta il potere dell’email marketing, raccogliendo le mail dei visitatori alla tua pagina.

Nel caso in cui tu voglia guadagnare on line con un blog tramite le aziende devi soffermarti su alcuni aspetti svantaggiosi, laddove i guadagni non dipendono direttamente dal tuo operato e quindi sono meno probabili e con tempi decisamente più lunghi. In siffatto contesto sempre più aziende si affidano ai cosiddetti Influencer che vengono scelti dai responsabili marketing perché hanno un peso rilevante nella rete capaci di influenzare e dirottare l’attenzione e la curiosità dei proprio follower su uno specifico marchio o prodotto. In questo caso i blog diventano una sorta di strumento per spostare l’interesse dei potenziali clienti sulle landing page descrittive delle pagine ufficiali delle varie aziende affiliate.
Fonte: http://monetizzare.com/guadagnare-con-facebook

Cosa si può fare contro la cellulite

Tantissime donne nel mondo sono affette da cellulite; spesso si tratta di motivazioni ereditarie che predispongono allo sviluppo della malattia, infatti la maggior parte delle persone affette sono donne di origine caucasica. Si possono trovare diversi rimedi contro questo disturbo, tutti molto efficaci.

Le creme anticellulite
Tra i metodi anticellulite preferiti da chi ne soffre ci sono le creme. Si tratta di composti a base di creme idratanti, che veicolano all’interno del derma alcuni principi attivi, che funzionano in diversi modi. La caffeina, ad esempio, favorisce il metabolismo delle cellule e stimola il corpo a bruciare i grassi localizzati. Le alghe invece favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso e proteggono i capillari. Altre sostanze invece, estratte dai mirtilli, dall’ippocastano o dalla vite, stimolano il microcircolo e favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso. In commercio ci sono decine di creme anticellulite, ognuna delle quali basa la sua azione su un mix di diversi principi attivi, in modo da coprire la cellulite su più fronti. Sono molto pratiche e poco costose e il trattamento si può praticare anche comodamente a casa.

I massaggi
I massaggi sono molto efficaci contro la cellulite, in tutti i suoi stadi di gravità. Uno tra i massaggio più praticati contro questo disturbo è il linfodrenaggio: si tratta di una manipolazione delle gambe profonda, che porta a stimolare la circolazione linfatica, in modo da rimuovere gli accumuli di liquidi che ristagnano nelle caviglie, nelle ginocchia e nelle cosce. Sono moltissimi gli esperti di linfodrenaggio in Italia e si possono trovare anche centri che praticano questo tipo di massaggio a prezzi concorrenziali. Esistono moltissimi altri tipi di massaggio anticellulite, alcuni dei quali sono descritti a questa pagina http://www.cellulitee.eu/massaggi-anticellulite/.

La dieta
Il metodo migliore per tenere sotto controllo la cellulite è da sempre la dieta. Spesso infatti che soffre di cellulite tende a mangiare in modo disordinato, evitando cibi salutari e preferendo prodotti pronti o confezionati. Il consumo di sodio, di alcool e di grassi saturi sono comportamenti che favoriscono la ritenzione idrica, portando ad un rapido aggravarsi della cellulite. Per evitare che questo avvenga è importante mangiare in modo regolare, con i famigerati 5 pasti al giorno, introducendo nella dieta alimenti integrali, frutta e verdura fresca, prodotti a ridotto contenuto di sodio e almeno 1 litro di acqua oligominerale al giorno. Non si tratta per forza di una dieta ipocalorica o difficile da seguire, basta mangiare in modo più sano e completo.

I Mutui per la casa di Credem

Scegliere il mutuo per la casa è un’operazione delicata: poiché si ricevono delle somme consistenti, il pagamento delle relative rate può influenzare notevolmente il bilancio familiare, per cui è essenziale effettuare la scelta giusta in modo da poter vivere il periodo di restituzione del capitale ricevuto con maggiore tranquillità, senza subire grosse pressioni. Le soluzioni messe a disposizione da Credem si indirizzano proprio verso le diverse esigenze dei richiedenti, in modo tale da offrire più proposte adatte alle varie necessità finanziarie delle famiglie in procinto di acquistare il primo immobile.
Nel sito di www.giovanidivalore.it si potrà scegliere il finanziamento più adatto tra una gamma molto estesa di opzioni, e la scelta potrà essere facilitata da guide ed articoli realizzati da esperti del settore: ad esempio, si potrà consultare la lista dei documenti necessari per ottenere un mutuo, la guida alle agevolazioni attualmente disponibili, la spiegazione dei termini tecnici nel campo dei finanziamenti per la casa e i fattori da non dimenticare una volta che si riceve il finanziamento.
Per quanto riguarda le proposte specifiche, si potranno scegliere mutui a tasso fisso, variabile o misto. Relativamente a quest’ultima categoria, tra le offerte più interessanti di questo ente erogatore spicca il Mutuo Multiswitch, un finanziamento che consente al contraente di modificare a piacimento il tasso d’interesse del prestito: l’opzione standard prevede il passaggio dal tasso variabile a quello fisso, ma su richiesta potranno essere attivate anche altre combinazioni, con le quali si potrà approfittare delle mutate condizione del mercato dei prestiti. Anche la soluzione proposta dal Mutuo Tasso Variabile Protetto si presenta come potenzialmente vantaggiosa: il tasso di finanziamento è definito dall’indice Euribor incrementato dallo spread di Credem del 4%. Si tratta di una soluzione particolarmente conveniente, visto che l’Euribor staziona in territorio negativo da ormai diversi mesi, per cui il costo effettivo globale di questo finanziamento si attesta di poco sopra lo spread (il TAEG è infatti pari al 4,40%). Nel sito di Credem si potranno trovare altre proposte di mutuo per la casa, ognuna associata ad un’esauriente scheda con la descrizione del finanziamento. Inoltre, sempre nelle pagine internet dell’istituto si potranno scaricare i fogli informativi con tutti i dettagli dei prodotti offerti.

Il Bioparco di Roma

Il Bioparco di Roma è sicuramente una delle principali attrazioni presenti nella Capitale. Tantissimi i visitatori, da bambini a comitive di adulti, che quotidianamente affollano il Bioparco che si trova nell’elegante contesto di Villa Borghese.

Al momento ospita ben 222 specie animali che sono quotidianamente curate garantendogli il massimo igiene e la totale pulizia.

Un percorso piacevole ed interamente immerso nella natura quello del Bioparco di Roma che, ad oggi, può essere ritenuto uno dei migliori zoo di tutta l’Italia. La storia del Bioparco è illustre e risale al 1908 quando alcuni investitori vollero dar vita ad un ambiente naturale che potesse attirare un grande numero di visitatori. Diverse le specie animali presenti già all’epoca e che potevano vivere all’interno del Bioparco senza dover rimanere chiuse in gabbie: la recinsione venne sostituita da fossati che separassero le aree dedicate ai visitatori dagli animali. Uno zoo di nuova generazione e che ha permesso di evitare una permanenza spiacevole agli animali all’interno di gabbie chiuse.

Tantissimi gli animali che si possono ammirare al Bioparco di Roma: dallo splendido addax all’alligatore cinese, passando per l’ararauna, il bisonte europeo, il boa costrittore, e molti altri ancora. Tutte specie pregiate e che vengono accuratamente curate e monitorate da esperti in zoologia che garantiscono una vita comoda e in un habitat ideale ad ogni animale. Sul sito ufficiale del Bioparco è possibile consultare l’elenco completo con tutti gli ospiti dello zoo da poter vedere. Un’esperienza unica ed emozionante non solo per i più piccini, ma anche per i grandi che avranno modo di conoscere specie animali curiose e spettacolari.
Il Bioparco offre anche la possibilità di festeggiare il proprio compleanno in compagnia degli animali: un’opportunità dedicata ai bambini che vogliano rendere unico e speciale il giorno di festa. Inoltre, sempre per i bambini, sono stati pensati dei campi estivi che permettono di approfondire le conoscenze sulla natura e sugli animali, oltre alla possibilità esclusiva di esserne a diretto contatto.

Molto si sta lavorando sulla ricerca in ambito zoologico all’interno del Bioparco di Roma. Diverse specie rientrano in quelle di cui si conosce ancora troppo poco dal punto di vista biologico, motivo per cui sono in corso studi su molti animali. Il Bioparco di Roma è l’ideale per trascorrere il proprio tempo libero e per scoprire come sia piacevole un’esperienza di natura incontaminata. In questo contesto, da anni, gli esperti dello zoo romano stanno lavorando per garantire la conservazione di alcune specie in via di estinzione. Sono diverse, infatti, le specie animali presenti a Roma e che rischiano di non esistere più tra qualche anno, perciò è ancor più importante pensare di poterle ammirare.

Senza dimenticare che il Bioparco di Roma ha bisogno dell’aiuto di tutti per continuare il suo lavoro di ricerca e di cura degli animali. Recandosi al Bioparco si può partecipare all’iniziativa Adotta un animale che permette, mediante una piccola offerta, di garantire il benessere di tutti gli ospiti del Bioparco di Roma.
Consultando il sito web è possibile conoscere gli orari e le tariffe del Bioparco di Roma che offre anche promozioni ed offerte dedicate alle comitive e ai gruppi scolastici che vogliono conoscere gli animali. Se invece volete acquistare un pacchetto hotel + bioparco www.magicvalmontone.it è il sito che fa per voi.

ReCam: come trasformare un dispositivo Android in una spy cam legale

Si chiama ReCam ed è considerata una delle migliori applicazioni in grado di trasformare un qualsiasi dispositivo Android in una telecamera di sicurezza, da molti chiamata anche spy cam.
Il vostro dispositivo, con questa App, diventa come per magia uno strumento di registrazione automatica: registra video (con o senza l’audio) oppure soltanto file audio.
Prevede un’opzione che vi consente di impostare ogni settimana i vari lavori di recording.

Spy cam o telecamera di sicurezza?

ReCam è silenziosa quando lavora e vi consente di utilizzare lo smartphone mentre registrate.
Il fatto più incredibile (e comodo perché vi rende insospettabili) è poter riprendere anche a schermo spento: non dovrete far altro che impostare il lavoro da eseguire, puntare la fotocamera verso la direzione che vi interessa e fa tutto da sola.
Chi definisce questa applicazione una spy camera (camera spia) o registratore video nascosto non rende molto bene l’idea ed usa termini inappropriati. In realtà, si tratta di un’applicazione sviluppata per proteggere le persone e difendere le loro proprietà, non è stata progettata per violare la privacy o per scopi non legali.
Proprio come il famoso software MySpy, il più completo per chi ha deciso legalmente di spiare un cellulare da PC o da smartphone: per saperne di più su questo sistema, potrete leggere un articolo esauriente su http://come-fare-tutto.it

In versione gratuita e Premium

Scaricando l’App ReCam da Google Play Store l’utente dichiara di usarla in modo responsabile e legale, per uso personale e per proteggersi: lo sviluppatore raccomanda di leggere bene il disclaimer per assicurare l’utilizzo corretto dell’App.
Funziona con Android 4.0.3 e superiori e prevede anche la registrazione on demand senza dover programmare.
Ne esistono altre, di App create per lo stesso scopo, ma ReCam è semplicissima da usare e veloce per registrare sia file audio che video.
La versione gratuita che potete scaricare da Google Play Store consente di registrare fino ad una lunghezza massima di 10 secondi, mentre per quella Premium (2,17 euro) potrete personalizzare la lunghezza.

Come funziona ReCam

Una volta che l’avrete scaricata ed installata in modo facile e veloce, potrete avviarla.
Toccando il simbolo ‘+’ potete iniziare a programmare una fase di registrazione.
Dovrete impostare l’ora e programmare la data ed il nome.
Potrete selezionare la telecamera posteriore o anteriore da usare, il tipo di qualità del recording. Ora potete premete Schedule.
Dopo la programmazione, piazzate il dispositivo avendo cura di puntare la fotocamera nella direzione prescelta. Potete fare tutto anche a schermo spento, registrerà ugualmente.
Per controllare se tutto è stato registrato aprite l’App ReCam, da Menu selezionate Video registrati e verificate.